VITAL JAL OXYREL

  “OXYREL – Crema cosmetica professionale rigenerante

 

  

                                                                                                                                               

 

 

La crema idratante e rigenerante “OXYREL” risulta di aiuto fondamentale se utilizzata subito dopo il peeling, a viso asciutto, con massaggio ampio (a mani nude preferibilmente) sino a completo assorbimento, anche sul frost.  Domiciliarmente dopo peelings medio profondi, grazie al suo forte potere idratante e rigenerante, consente di ridurre drasticamente il periodo di quarantena dei giorni successivi.

 

Confezione 50 ml l. per 15 applicazioni viso-collo                  -             

 

 

 

 

INDICAZIONI:

 Per rinfrescare e rigenerare la pelle irritata dagli acidi a livello cervico-facciale: tener presente che ogni Peeling rompe gli strati epidermici superficiali od anche medi, causando una lesione che deve cicatrizzare in tempi possibilmente brevi.

I componenti attivi sono oltre il 40% sul totale: Rosa Mosqeta oil, Glycerin, Hydrolized Marine Collagen, Rethynil palpitale (Vit. A), Centella Asiatica, Vitamina F (linseed acid), Elastina, Ribes Nigrum oil, Rethinil Acetato (Vit E), Titanium Dioxide (fotoprotettivo fisico).

Assenti profumi e componenti alcolici.

 

Rosa Mosqeta oil:  Coniene una forte quantità di Vitamina F,  e svolge una forte azione plastica e riparatrice.

 

Collagene marino (soluble collagen)

Il collagene trova un vastissimo impiego cosmetico grazie alla sue proprietà filmogene ed igroscopiche che risultano molto efficaci nel mantenere idratata, tonica ed elastica l’epidermide. Per ovviare alle restrizioni legislative a cui sono sottoposti i prodotti di origine bovina a causa della B.S.E. M.C. Cosmetics ha optato per prodotti di origine marina.

 

Vitamina A: Sulla pellela Vit. A svolge un’azione protettiva e normalizzante, mantenendo inalterato il sottile strato idrolipidico posto sulla superficie della cute e spesso allontanato da eccessivi lavaggi o da incauto uso di detergenti.

 

Centella Asiatica: Costituisce una delle più importanti piante officinali per il tessuto connettivo sia assunta per via sistemica che applicata per via topica. L’estratto di centella viene impiegato sia nel trattamento della cellulite sia dei rilassamenti cutanei.

 

Vitamina F (Linseed acid)

Si ottiene comunemente per separazione frazionata a bassa temperatura dagli acidi grassi di lino. Essa svolge nei confronti dell’epidermide un’azione idratante, nutriente.

 

 Ribes Nigrum oil: Olio ricavato dalla pianta di Ribes nero, previene la disidratazione e la formazione di rughe. Il contenuto di zolfo favorisce la biosintesi delle proteine e la ricostituzione della cute desquamata. Gli estratti oleosi svolgono attività antitripsine e chimotripsina, come protettivi vascolari

 

Vitamina E:  Il ruolo biologico di questa vitamina è di quello di un antiossidante: protegge le sostanze tipo lipidi insaturi dalla degradazione da parte dei radicali liberi. Tale funzione è importante anche dal punto di vista cosmetico in quanto aiuta a mantenere l’elasticità della pelle prevenendo un prematuro invecchiamento grazie alla sua azione protettiva delle membrane cellulari. Inoltrela Vitamina E esplica anche una buona azione cosmetica idratante.

 

ERRORI APPLICATIVI:

 La crema non risolve la presenza di linee di demarcazione, tra una zona trattata ed una no, dovute ad errori di applicazione dell’acido. L’acido non deve essere utilizzato in modo parziale, occorre agire sulla totalità del viso, anche in punti  dove non sia apparente la necessità; anche su lesioni, tipo croste, che abbiano però carattere transitorio.

Ai limiti del collo, ed eventualmente della nuca, il trattamento va fatto sfumando i bordi per evitare linee nette di demarcazione. Qualora non sia stato fatto occorrerà riprendere il trattamento a partire di zero.

 

PROTOCOLLO GENERALE :

Gli effetti collaterali dei peelings, quali ipercromie o eritemi sono riducibili se l'operatore rispetterà il protocollo d’applicazione: qualsiasi sia lo stato della pelle. Occorre assolutamente  vietare ai pazienti l‘uso d’ogni prodotto cosmetico, medico, topico o profumo, due giorni prima e durante i due tre giorni successivi al trattamento. Detergere la pelle con latte neutro o sola acqua, evitare prodotti con alcol o acetone.

 

- Dopo l’applicazione dell’acido, le parti trattate devono “bruciare”, meglio dentro un ambiente con aria condizionata o sotto  un  ventilatore  per alleviare il senso di bruciore. Quando la pelle è ben asciutta, ed il bruciore in diminuzione, si passa ad applicare la crema, massaggiando a due mani.

-  Il massaggio a mani nude su viso e collo del paziente sono il metodo migliore per fare penetrare la crema completamente.

-  Il leggero bruciore residuo del frosting scomparirà entro 10 – 15 minuti

-  Informate il paziente che non deve lavarsi il viso, nemmeno con sola acqua, lo stesso giorno della seduta

-  Il giorno dopo lo potrà fare ma senza usare saponi .

 

 

Execution time: 0.00871